Archive from gennaio, 2018
Gen 18, 2018 - Senza categoria    No Comments

BOOKS&COOKS

 

Il posto di Londra piú amato in assoluto da chi apprezza la buona cucina é un negozio di pochi metri quadri a Notting Hill, in una piccola traversa di Portobello Road. Chiamarlo una libreria sarebbe riduttivo, perché Books for Cooks é molto di piú. E’ sicuramente un negozio di libri, con oltre 8mila volumi dedicati alla cucina in tutti i sensi e in tutti i continenti, ma é anche biblioteca da consultare, tempio dedicato alle arti culinarie, laboratorio di idee, centro studi, luogo di ritrovo, scuola di cucina, posto dove imparare, sperimentare, assaggiare, mangiare, conversare e leggere. Nei pochi colorati tavoli in fondo al negozio si puó pranzare a prezzo fisso tra gli scaffali di libri. Non è un ristorante ma un laboratorio di cucina, dove si passa dalla teoria alla pratica, dalla ricetta sulla pagina al piatto fumante, perché “il cibo non é un’astrazione”. Il menu cambia tutti i giorni a seconda della stagione e di cosa offrono di fresco e di invitante le bancarelle del vicino mercatino di Portobello. C’é un solo primo o minestra, un secondo con contorno e una scelta di torte e dolci. Non si puó prenotare e non é facile conquistarsi uno degli ambitissimi tavoli. Il principio é chi prima arriva meglio alloggia. D’altronde sono ben pochi i posti a Londra dove si puó mangiare un primo, un secondo e un dolce deliziosi e fatti in casa per meno di dieci sterline, caffé compreso. E dove se si vuole provare a cucinare a casa il manicaretto appena gustato si puó compare il libro con la ricetta del giorno.La clientela é internazionale, attratta dalla fama che il negozio si é conquistato di riuscire a recuperare qualsiasi libro di cucina e farlo recapitare ovunque nel mondo.

 

 

DSC_03291-618x414 london-books-for-cooks-07-1000

Gen 18, 2018 - Senza categoria    No Comments

#MIFIDODITE

 

Dal agosto 2016, Sara Marenghi, libraia a Piacenza, sta avendo un notevole successo grazie alla sua idea  chiamata  #MiFidoDiTe. Funziona così: “Alla sera, e per tutta la notte, metteremo fuori da Bookbank Libri D’altri Tempi (questo il nome del negozio, a due passi da Piazza Cavalli, ndr), uno scaffale con ‘libri da spiaggia: 1 libro = 1 euro da infilare sotto la porta”. E, a quanto pare, l’esperimento sta funzionando, come scrive lei stessa su Facebook : Ho trovato riscontri molto positivi circa l’onestà della gente”.

Come si legge sul sito Bookbankpiacenza.it, si tratta di una piccola libreria di libri usati. Non è un supermercato dei libri, ma un negozietto in una viuzza del centro storico di Piacenza dove il tempo sembra fermarsi, dove poter ritrovare il profumo dei libri, di pagine già lette, di tomi ingialliti dal tempo perché antichi, di vita vissuta…”. Bookbank si occupa di “compravendita di libri di seconda mano, fuori catalogo, rari e antichi. In negozio si possono acquistare libri di ogni genere, dalla narrativa alla saggistica, dalla storia alla poesia, dalla fantascienza ai libri per ragazzi, libri in lingua (inglese, francese, spagnolo e qualcuno in tedesco) anche di recente pubblicazione, in condizioni ottimali…”. Un’idea innovativa che potrebbe essere anche un’input per le altre librerie d’Italia!!

 

 

mi-fido-di-te

Gen 18, 2018 - Senza categoria    No Comments

FESTIVAL LETTERARIO SAINT-PIERRE-DE-CLAGES

 

Saint-pierre-de-clages è il “Villaggio del Libro” della Svizzera: le librerie non mancano, ad agosto vi si tiene un Festival letterario di richiamo e ogni settimana c’è il “Sabato del Libro” con diversi incontri d’autore

L’ultima settimana di agosto nella piccola cittadina di Saint-Pierre-de-Clages, sul versante francofono delle Alpi svizzere, si svolge un festival letterario che ogni anno richiama circa un centinaio tra librai, autori, editori e antiquari, e oltre 15mila visitatori.

Per questo pittoresco paesino di montagna quello del festival è certamente l’evento più importante dell’anno in quanto a visibilità e turismo, ma in realtà il borgo è piacevole da visitare in ogni periodo: ogni settimana si può partecipare al “sabato letterario“, una serie di incontri con scrittori affermati di lingua francese che leggono brani dalle proprie opere; oppure si può andare alla ricerca di libri rari, usati o edizioni nuove su ogni argomento in una delle dieci librerie storiche situate intorno alla piazza principale.

Come riporta anche il sito EbookFriendly, l’importanza letteraria di questo paesino di montagna è ribadita dal fatto che dal 1990 il gruppo degli Amici di Saint-Pierre vi gestiscono l’unico “Villaggio del Libro” svizzero.

http://www.village-du-livre.ch/st-pierre-de-clages/samedis-litteraires-2027.html

f47d9e5443d97829b2f70b2e1b09c833 festa_libro

 

 

Gen 2, 2018 - Senza categoria    2 Comments

COSA FARE PER INVIARE UN MANOSCRITTO A UNA CASA EDITRICE

A tutte le penne ambiziose che scalpitano per avere un posto in libreria, a chi non riesce a chiudere il cassetto per i manoscritti che vi ha riposto, ecco alcune regole d’oro da conoscere ,ma sopratutto da seguire se si vuole fare bella figura!!

Prima di inviare il manoscritto a una casa editrice:

– Domanda a te stesso: “Se io fossi un editore, lo pubblicherei?”. Nell’angolo più intimo e recondito del nostro cuore, tutti sappiamo se il nostro lavoro è realmente ben fatto. Sii sincero con te stesso, non avere fretta e valuta se qualche pagina non meriti un’ulteriore limatura, per poi porti di nuovo la stessa domanda fino alla scomparsa di ogni dubbio.

– Leggi con attenzione le modalità di invio. Rispettare le regole stabilite da una casa editrice per l’invio dei manoscritti, consente di evitare perdite di tempo da entrambe le parti: il rischio è che il tuo lavoro finisca in un cestino prima ancora di essere letto.

– Controlla che il genere da te scelto rientri nella strategia editoriale della casa editrice. Coerentemente con il punto 2), inviare un manoscritto in maniera dissennata alle case editrici di mezzo mondo non aumenta le chance di pubblicazione, ma solo la quantità di carta inevitabilmente destinata al macero.

– Ricorda che sarà un “essere umano” a valutare il tuo manoscritto. È opportuno, perciò, offrirgli condizioni di lettura quanto più agevoli: potrebbe non essere disposto ad accettare il tuo disordine, le dimensioni di carattere micro o macroscopiche o l’utilizzo di un font troppo arzigogolato. Non è certo l’“abito” a fare il (potenziale) capolavoro quindi una scelta di semplicità e di pulizia grafica assicura, se non altro, un primo impatto sereno.

-La grammatica non è un optional. L’esistenza dei correttori di bozze non basta a giustificare la quantità incalcolabile di errori grammaticali e ortografici che troppo spesso grava sui manoscritti inviati alle redazioni: un congiuntivo di meno o una zeta di troppo rovinano irrimediabilmente anche l’intuizione narrativa più geniale. Leggi e rileggi il tuo lavoro e, quando hai finito, ricomincia.

– Allega sempre una lettera di presentazione e la sinossi della tua opera (anche se non richiesto esplicitamente). Conoscere in anticipo le caratteristiche dell’autore e il contenuto del testo permette a chi legge di intuire immediatamente le potenzialità di un manoscritto e, nel caso, di inoltrarlo al direttore della collana più pertinente alla materia trattata.

– Punta sull’incipit. Inutile illudersi: difficilmente il tuo manoscritto sarà letto fino all’ultima riga. Dedica un’attenzione particolare alle prime pagine perché saranno ritenute più che sufficienti per giudicare – in maniera orientativa – la qualità del lavoro nel suo complesso.

– Valuta se inviare il plico per posta ordinaria o raccomandata. La posta raccomandata, è noto, ha un costo superiore a quella ordinaria, ma garantisce la tracciabilità del pacco e la data esatta dalla quale comincerà a decorrere il tempo di valutazione. Non cadere nell’invitante trappola delle e-mail (a meno che non sia esplicitamente richiesto): poche persone leggono a video e ancora meno saranno disposte a stampare le 200 pagine del tuo romanzo.

Elenco delle principali case editrici italiane, con link al sito web ufficiale.

Adelphi Edizioni –www.adelphi.it

Armando Curcio Editore –www.armandocurcioeditore.it

Arnoldo Mondadori Editore –www.mondadori.it

Baldini & Castoldi Editore –www.baldinicastoldi.it

Bel-Ami Edizioni –www.baedizioni.it

Bollati Boringhieri Editore –www.bollatiboringhieri.it

Bompiani Editore –www.bompiani.eu

Cairo Editore –www.cairoeditore.it

Caltagirone Editore –www.caltagironeeditore.com

Corbaccio Editore –www.corbaccio.it

De Agostini Editore –www.deagostini.it

Dedalo Edizioni –www.edizionidedalo.it

E/O Edizioni –www.edizionieo.it

Editori Riuniti –www.editoririuniti.it

Fandango –www.fandango.it

Fanucci Editore –www.fanucci.it

Franco Angeli Editore –www.francoangeli.it

Garzanti Editore –www.garzanti.it

Giulio Einaudi Editore –www.einaudi.it

Giulio Perrone Editore –www.giulioperroneditore.com

Giunti Editore –www.giunti.it

Hoepli –www.hoepli.it

Il Castoro Editrice- www.castoro-on-line.it

Iperborea Editore – www.iperborea.com

ISBN Edizioni –www.isbnedizioni.it

Longanesi Editore –www.longanesi.it

Marcos Y Marcos –www.marcosymarcos.com

Marsilio Editori –www.marsilioeditori.it

Minimum Fax –www.minimumfax.com

Mursia Editore –www.mursia.com

Neri Pozza Editore –www.neripozza.it

Newton Compton Editori –www.newtoncompton.com

Nottetempo Edizioni –www.edizioninottetempo.it

Nutrimenti Casa Editrice –www.nutrimenti.net

Piemme Edizioni –www.edizpiemme.it

Rusconi Libri –www.rusconilibri.it

Il Saggiatore –www.ilsaggiatore.com

Sellerio Editore –www.sellerio.it

UTET Editori –www.utet.it

Case-Editrici-Loghi_0