Apr 23, 2016 - Senza categoria    No Comments

Dislessia.

“Dislessia, stimolazione cerebrale per migliorare capacità lettura”

  La tecnica è stata sperimentato con successo dai ricercatori italiani del Bambino Gesù

Grazie a una tecnica non invasiva di stimolazione cerebrale, le capacità di lettura dei bambini dislessici potrebbero migliorare velocemente. La procedura, infatti, consente di raggiungere in un mese e mezzo i progressi che senza terapia si conseguono in un anno. Lo spiegano, in uno studio pubblicato sulla rivista Restorative, Neurology and Neuroscience, i ricercatori di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, che hanno condotto la sperimentazione in collaborazione con il Laboratorio di Stimolazione cerebrale della Fondazione Santa Lucia di Roma. Gli autori evidenziano che sei settimane di trattamento hanno permesso di aumentare fino al 60% la velocità e l’accuratezza di lettura dei ragazzi.In Italia la dislessia colpisce circa il 3% dei bambini in età scolare. Si tratta di un disturbo di natura genetica, biologica e ambientale, che ostacola la capacità di lettura. Precedentemente è stato rilevata, nel cervello dei soggetti che ne sono affetti, la presenza di aree ipoattive o dal livello di attivazione alterato. Gli studiosi italiani, quindi, hanno deciso di sperimentare su pazienti dislessici, una tecnica di stimolazione cerebrale già impiegata per trattare disturbi come l’epilessia focale o la depressione.

 

 

bimbi-che-leggono

Dislessia.ultima modifica: 2016-04-23T11:31:48+02:00da caterina817
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento